Lᴀ Vᴏᴄᴇ ᴅᴇʟ Rᴇᴄᴇɴsᴏʀᴇ

SCRITTURA VIVA

          LE POESIE DI MARIELLA MULAS

 

 

 

   SEI TU… NOSTALGIA    

Sei tu,

forse, già solo un ricordo

da dimenticare?

Un lieve venticello

di ebbrezza nei miei pensieri…

mille luci colorate

per illuminare il mio autunno…

parole nuove per rivestire

di allegria stanchi momenti…

breve intermezzo in sogni maturi

che, come goccia d’acqua sulla pelle

ora scivola ed evapora

non lasciando alcun segno…

Sei tu tutto questo….

Un astratto e pur sempre

dolce ricordo…

non da dimenticare

ma da centellinare in attimi

quando più forte è la nostalgia.

 

 

TROVAMI    

Quando sarò persa

nei miei passi

a capo chino

solitaria viandante,

trovami… cercami…

non lasciarmi dissolvere nei miei pensieri.

Quando il mio cuore,

gonfio di stanchi sogni,

aumenta i battiti

nel sonno torbido di incubi

trovami e rassicura il mio respiro nel risveglio.

Quando il tempo

delle parole sentirò inutile

e le emozioni ingrigite

trovami, donami colori

e ripetimi frasi d’amore…

Non indugiare…

Trovami… per continuare ad amarti.

 

  UDIRE MELODIE    

Voglio udire musica

in melodie languide

che intrigano il cuore.

Terrò palpebre chiuse

nell’isola dei desideri

che comparirà alle tue parole…

Le riconoscerò fra tante

che strisciano la pelle

solo di effimera passione

lasciando lividi d’illusioni…

Le salverò mentre

s’aggrappano a seni

che ansanti cercheranno

le tue dita come rami

per non annegare nel fiume

dell’instabilità…

Voglio parole d’amore

solo quelle

che raggiungono occhi,

che fermano il tempo nell’anima

mentre ti dico ti amo.  

 

 

RINASCITA DI GERMOGLI    

Non su di me s’adagia,

ormai quella tenerezza

che vestiva i tuoi occhi

di sguardi complici

e che s’illuminavano dei tuoi sorrisi...

Su di me, ora

l’incostanza delle tue parole

che hanno raggelato

le mie, risolute di verità.

Insieme oggi, ma lontani,

con il cuore avviluppato di gelosia che tu hai colmato

e ferito d’indifferenza.

Ti vedo sempre più sfumare

nel buio del tuo tradimento

mentre piango lacrime

che lucidano il dolore

di questa storia spenta.

Voglio scordare…

Voglio annullare dalla mente

il sentore della tua bocca,

sanare la pelle da brucianti carezze...

E anche se, per un po’ graviterai nei miei pensieri

riuscirò a far germogliare rinascita di sogni

che coltiverò tra mani,

ora insensibili, definitivamente,

al calore delle tue.  

 

BIOGRAFIA DELL'AUTRICE

Mariella Mulas, nasce a Iglesias (CA) il 14.05.1951, ha sempre amato leggere e nel tempo comprende che scrivere è come confidare a se stessa le sue sensazioni. Nel 2006 partecipa al Concorso Letterario "Cagliari si risveglia” risultando terza classificata, e nel 2010 risulta prima classificata con le sillogi ​ “Null’altro che emozioni” e “Fessure di sogni e pensieri”. Nel 2009 è terza classificata nel concorso “I veli della Luna” promosso da Akkuaria di Catania con la quale poi pubblica “Al rumore di risacca l’onda della vita”, secondo classificato nel Concorso letterario 2010, promosso contro la violenza alle donne. Nel 2011​ risulta prima classificata Concorso “Premio Letterario Internazionale Centro Teatro dell’Anima di Quartu San’Elena” con “Bianchi i tuoi capelli”. ​ Ulteriori ​ illustri riconoscimenti nei ​ successivi singoli anni, compreso il 2019 in corso. ​ ​ ​ ​ Attiva con opere edite in Antologie di Autori Vari, editi da Aletti di Roma, Akkuaria di Catania, Ibiskos-Ulivieri ​ ed ​ altri illustri Editori Nazionali.